QW5A1038

Si è svolta Venerdì 11 Settembre la conferenza stampa annunciata nei giorni scorsi per la nuova partnership tra l’ADN Swim Project e la Provincia di Caserta.
All’evento presente una kermesse di notevole rilievo: tra le personalità sportive troviamo il maestro della noble art Domenico Brillantino, il direttore tecnico della Nazionale di Nuoto Italiana Cesare Butini, il presidente della sezione provinciale del CONI De Simone, il patron della Volalto Agostino Barone, i giocatori della FC Casertana, l’Energy Standard rappresentata da Max Di Mito (già mentore delle campionesse Federica Pellegrini ed Alice Mizzau) ed Alberto Bazzu, il maestro di ginnastica Steve Laudadio, i tecnici del GS Carabinieri Sezione Nuoto Mar.Ca. La Sala Gennaro ed il Mar.Ord. Scalas Giovanni, il phd Gian Mario Migliaccio. Guest star dell’evento la campionessa della Nazionale Italiana di Nuoto Alice Mizzau, argento nella 4×200 stile libero ai Mondiali di Nuoto di Kazan.
DSC_0087Il Presidente della provincia di Caserta Angelo Di Costanzo ha inaugurato il simposio ricordando tutti gli ottimi risultati ottenuti dall’ADN Swim Project di Andrea Di Nino, medaglie e traguardi raggiunti grazie al lavoro svolto nelle facilities casertane, elogiando l’impegno ed il profondo legame che lega il club internazional-casertano a Terra di Lavoro, sottolineando i benefici che l’ADN ha portato a la città di Caserta, come il rifacimento di alcune strutture e dei blocchi di partenza dello Stadio del Nuoto di via Laviano, i benefit economici procurati dai vari stage e collegiali di nazionali di nuoto estere che hanno scelto ADN e la nostra città per prepararsi in vista di eventi importanti. L’ADN ha inoltre offerto 55000 euro per l’acquistato gli spazi acqua della piscina olimpionica di Caserta.
Il maestro Brillantino, già vecchia conoscenza dell’ADN, parlando della similitudine tra la boxe ed il nuoto, si è complimentato con Di Nino per lo spirito sportivo e la passione per lo sport, rinnovando la sua volontà nel collaborare con il progetto ADN;
QW5A1034Gian Mario Migliaccio, durante il suo intervento, dichiara: “Le finali olimpiche di Rio 2016 saranno in tarda notte. Da un anno la ADN si é posta il problema di verificare quali variabili psico-fisiologiche potessero interferire con la performance. Sulla base di questa richiesta abbiamo predisposto una serie di test scientifici che inizieranno dalla prossima settimana per stabilire il comportamento degli atleti. Da questa prima fase si passerà al lavoro di adattamento ed allenamento dove altri professionisti, tra i quali cito il Dott.Francesco Avaldi, affronterà la problematica in tutto il periodo pre-Olimpico con interventi bisettimanali”.
Cesare Butini, oltre ad apprezzare il progetto ideato da Di Nino, ha esaltato l’aspetto tecnico dei delfinisti ADN per poi annunciare l’arrivo di Alice Mizzau a Caserta;
Notevole anche l’affluenza di giovani sportivi ed appassionati di nuoto. Presenti in platea la squadra di nuoto agonistico della LGL-SS&S e della Time Limit.

 

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

Logo_footer   
     © 2015 ADN Swim Project

Follow us: